Wine Magazine

EVENT & FAIR

Anteprima vini della costa toscana: Verticale di Galatrona

Maggio 7, 2017

Anteprima vini della costa toscana: Verticale di Galatrona


Anteprima vini della costa toscana: Verticale di Galatrona 2005, 2006, 2007, 2010, 2011, 2012, 2013

Un duetto improvvisato, diretto dal Merlot. Una bella verticale che affonda le sue radici dalla passione e dalla ricerca di Giulio Gambelli.

Ernesto Gentili ci accompagnerà in questa degustazione guidata alla ricerca, speriamo, della particolarità. L’agricola Petrolo ed il suo Galatrona dalla 2005 alla 2011 (con un salto alla 2008 ed alla 2009)

  • 2005

    Ottima frutta a bacca nera e blu quasi cotta. Spezia nera insistente ed erbaceo meno persistente. In bocca il tannino è fine e persistente ma forse ancora decisamente vivo! Fresco e piacevole con ottimo equilibrio; carente in persistenza ma comunque “succoso”.

  • 2006

    Inizia con più spezia e meno frutto ed una percezione leggermente vinosa. In allungo però tira fuori ottime note di marmellata di albicocca ed uvetta. In bocca un corpo più definito ma un tannino, forse, meno piacevole. In retrolfattiva vengono fuori ancora le note di frutta passita: uvetta, albicocca e forse grazie al tannino anche una gradevole noce.

  • 2007

    Sensazioni più “scure”, più cotte e forse un po’ più “opulente”. Un accenno di mineralità con un mix di spezia nera e fusto verde: il richiamo ad una foglia verde è consistente. In bocca questa leggera opulenza si fa sentire, ancor di più maggiorata da una retrolfattiva di frutto passito. Tannino più elegante ma vino troppo “pesante”.

  • 2010

    Spinta verticale meno decisa con una leggerissima nota di carbone (legno bruciato leggermente inumidito). In bocca molto più piacevole con un bel frutto fragrante (sempre nero); ottima nota di foglia di fico soprattutto in retrolfattiva. In bocca il tannino rimane ancor più piacevole con maggiore persistenza. Da rimarcare, sempre in retrolfattiva, questa leggera nota fumé che piace.

  • 2011

    In primo piano note cotte in particolare di crosta di pane brucita (che non ha nulla a che fare con i lieviti) ed una puntina di spezia. In bocca davvero fragrante e gustoso con un tannino equilibrato ed una retrolfattiva di frutto rosso ed una bel cuscinetto acido che lo accorcia, rendendolo molto piacevole e “beverino”.

  • 2012

    Al naso forse un po’ “annacquato” con poca spinta verticale anche se tornano le note di spezia nera. In bocca è un po’ più pungete, alcool ed acidità, in primo luogo, definiscono queta maggiore pungenza. Un po’ più elastico con un bel tannino ed abbastanza beverino.

  • 2013

    Un frutto rosso e blu abbondante in una soluzione alcolica speziata con una leggerissima nota fumè anche se forse un po’ “sporcata”. In bocca un corpo esile, sensazioni tattili leggerissime; un tannino delicato – molto – ancora un po’ troppo verde. Retrolfattiva con leggera amaricatura e note verdi. giovane!




Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare accetta l'informativa sulla cookie policy more information

Per migliorare l'esperienza di navigazione all'interno delle pagine, questo sito usa cookie di terze parti. Accetta per continuare con una navigazione pulita e veloce. Accettando assumiamo che tu abbia letto le regole di policy.

Close